Translate


Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

25 ottobre 2016

Essere o non essere...

http://www.hansonrobotics.com/robot/sophia/

Essere o non essere...


Il Cyber 'attacco ( https://goo.gl/7vg43C )  avvenuto venerdì,  ha fatto sentire la sua voce in tutto il mondo consolidando il fatto di quanto sia interconnesso e quanto di ciò che accade abbia conseguenze globali,  oltre a quelle specifiche.
Necessita, una riflessione poiché il fatto assume anche aspetti positivi e ci obbliga a prendere coscienza e conoscenza di dove siamo e qual’è la realtà in cui il mondo si sta muovendo, così da considerare che, la realtà virtuale sta diventando quella reale, mentre la ormai quella dai mass media, definita reale, è divenuta quella virtuale.
Rilevante è che i poli di attenzione sociale si sono modificati  e come avviene, durante e prima di eventuali innovazioni sostanziali, i mass media istituzionali stanno sperimentando il buio e le sconfitta degli attuali poteri trascinando il mondo a loro collegato.   
Nell'attuale situazione i Poteri temporali di attività politica secolare connessi a poteri spirituali di controllo della mente, si “incontrano”, con il pensiero che riflette il potenziale individuale corrente. Un incontro scontro che sta ponendo l'umanità consapevole  davanti all'interrogativo su cosa succede quando si prende la piena responsabilità della vita del genere umano. Un genere umano “alla deriva” per la maggior parte delle persone,  il che significa che queste persone non hanno preso il comando della loro mente e della loro vita, in una competizione di abilità che  lascia ad altri il potere che le circostanze esterne possano determinare il dove si va nella vita.

Il Cyber attacco ha reso trasparenti alcune situazioni ché non solo influiscono sulle persone ma sostanzialmente su il tutto il ciò che necessita di una guida illuminata e indipendente.
Il buio imposto alla gente non sta più producendo un rallentamento, ma ormai per alcuni paesi come l’Italia, si sta trasformando in involuzione,  preludio alla scomparse della propria identità storica di conoscenza,  obbligando ad emigrare verso altre culture e conoscenze, pena la scomparsa.

Perchè il Cyber attacco è così rilevante:
Abbiamo già raccontato la nostra analisi ( https://goo.gl/7vg43C) oggi sostanzialmente confermata anche dal Washington Post
Cosa emerge:
nel potenziale corrente quando si parla di bot, robot software, si intende degli script automatici che recuperano, analizzano  file d'informazioni  a velocità molte volte superiore di un essere umano. Non stiamo parlando di immagini di grandi grossi pezzi di metallo, parliamo della tecnologia dei robot software  che hanno il potenziale per fare il ruolo degli esseri umani obsoleti. Siamo già da tempo pronti per una 'rivoluzione robot ridefinito', in forma di robotica Process Automation (RPA).  Parliamo di software 'robot' applicazioni software che replicano le azioni di un essere umano e che
interagisce con l'interfaccia utente di un sistema di computer.  Sistemi RPA  che attraverso una maggiore integrazione di intelligenza artificiale (AI) per avanzati processo decisionale e inferenza (Deduzione intesa a provare o sottolineare una conseguenza logica.) non richiedono competenze di programmazione e procedono  anche seguendo rappresentazioni astratte,  la descrizione e definizione della struttura, i processi, le informazioni e le risorse di una identificabile situazione, incluse quelle riguardanti,  il governo ( inteso come sistema con il quale un Stato o di una comunità sono controllati,) o altro di grandi organizzazioni.
Questo ormai già in corso  porterà anche una nuova ondata di aumenti di produttività e di efficienza nel mercato del lavoro globale. Anche se non direttamente imputabile al solo RPA, la Oxford University ipotizza che fino al 35% di tutti i posti di lavoro attuali  potrebbe venir  automatizzato entro il 2035. Per le pubbliche amministrazioni ipotizzati dati sono notevolmente superiori. ( ecco alcuni fornitori di software RPA:i Yarado, T-Plan, Worksoft Inc., Kryon Systems, Arago, Rigel Technologies , Automation Anywhere , Blu Prisma, Contextor , G1ANT, IPsoft , Pega robotica Automation & Intelligence (ex OpenSpan) , UiPath , Thoughtonomy, WinAutomation , Wizlink e WorkFusion.)
CyberCGIL
Tuttavia, questo non significa che i robot assumeranno il ruolo della figura umana in ufficio. Significa semplicemente che le soluzioni saranno molto più facili da implementare, attraverso l'uso di robot intelligenti in grado di catturare e analizzare applicazioni esistenti per la manipolazione dei dati, l'elaborazione di una transazione o innescare risposte e comunicare con altri sistemi digitali.
Siamo nel tempo in cui A.I riesce a confrontarsi con altri A.I con il supporto di Bot , una serie di confronti dove la neuroinformatica ( https://en.wikipedia.org/wiki/Neuroinformatics) e la potenza di calcolo (https://en.wikipedia.org/wiki/Supercomputer) hanno gia definito linee guida.
Pertanto coloro che ci governano non possono più applicare le attuali filosofie del senno del poi,  l’attuale involuzione in corso nel nostro paese ne è già la riprova nella catastrofe verso cui ci stanno guidando  causa l’indecisione che è potenzialmente la più grande minaccia.
L’ignoranza, l'indecisione, il cinico opportunismo di chi ci governa non è più ammissibile quale giustificazione per lo stesso potere, è solo una scusa per far prosperare quelle forze corrotte, capaci di insinuarsi senza nulla fare per correggere i potenziali eventi.
SAPERE AUDE!

22 ottobre 2016

Cyber attacchi ... quale è la verità?

Inquisizione

Cyber attacchi ... quale è la verità?

Guardando RAI News nell’articolo pubblicato oggi 22/10/2016, dal titolo “Mondo Cyberguerra” http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Cyber-attacco-all-america-hacker-mettono-fuori-uso-siti-internet-Usa-ansia-elezioni-usa-2016-f4c8014a-435a-4700-ad87-b1e73abd8c23.html si può comprendere quale è la situazione di estrema confusione che regna nel potere Italiano. La Rai organo di Stato..., indica che esperti di sicurezza informatica (ovviamente consulenti super pagati) attribuisco una pista Russa. Piacerebbe sapere quali sono questi esperti e quanto guadagnano, anzi rubano dalle nostre tasche insieme alla RAI.

Già perché quella della RAI è una vergognosa manipolazione e disinformazione che prosegue da tempo, accusando senza alcuna prova questo o quello,  insomma come da sempre ha fatto il peggior  Potere nella speranza di riattivare  una politica di inquisizione basata sull'ignoranza della gente.
L’attacco portato alla Dyn ( http://dyn.com/about/ ) azienda che ha come filosofia aziendale quella di collegare persone,contenuti e il commercio attraverso un unico internet globale,  ha riportato interruzioni del suo sito predisposte per l'attacco DDoS intorno al tempo 07:10 di New York. https://www.dynstatus.com/incidents/nlr4yrr162t8 e dopo il cyberattacco  il servizio è stato ripristinato.( https://www.dynstatus.com/incidents/5r9mppc1kb77)
Il malware incriminato  è un codice software di hacker che si  chiama Mirai,  ( si conosce il codice sorgente) di cui  Softpedia, Tecnica Ars, ITWorld e Threatpost ne hanno parlato recentemente. E' sapere comune che in atto un aumento degli attacchi  provenienti da malware  anche per gli obiettivi del "Internet degli oggetti", (https://en.wikipedia.org/wiki/Internet_of_things ) che coinvolge la nuova generazione di piccoli gadget collegati a Internet.   
Un attacco distribuito, un attacco DDos è l'ennesima  dimostrazione di quanto sia vulnerabile e interconnesso il mondo, e quando succede qualcosa in una regione, ha un impatto ogni altra regione."
Fatto certo che smentisce quanto indicato nelle probabili piste indicate con certezza dalla RAI,  anche perché le analisi di Dyn a Trace non sono in grado di rintracciare la fonte degli attacchi, questo riconosciuta dalla stessa Dyn, anzi un noto giornalista che si occupa di sicurezza informatica Brian Krebs ha scritto che  la tempistica degli attacchi corrispondeva con il rilascio di una ricerca di analisi Internet condotta dal direttore della Dyn .  La Dyn in questa ricerca aveva evidenziato potenziali connessioni tra aziende che si offrono per la protezione contro gli attacchi DDoS, e gli hacker che li conducono. Proprio nel suo sito web Krebs  (https://krebsonsecurity.com/)  ha affrontato la questione di come sia stato "estremamente grande e inusuale" l'attacco DDoS, dopo che la Dyn aveva pubblicato una storia sulla base della stessa ricerca.
La risposta da parte di Dyn è  stata:"Non possiamo confermare o addirittura speculare su motivazioni di nessuno o in relazione a tale ricerca", ha dichiarato Dave Allen, consigliere generale di Dyn.
Le ipotesi sono tante e importanti e non fasulli media (come la RAI) indicano chiaramente anche la possibilità di vendette commerciali o, il probabile business per  coprire  decine di migliaia o centinaia di migliaia di dispositivi che sono lasciati senza protezione. Questo è un fatto educativo sia per i consumatori che per le imprese e che doveva essere comunicato anche a tutela stessa delle persone/aziende e non lasciare tutti nell'ignoranza e nella superstizione!
Bot
La situazione è esattamente che non si riesce a tracciare da dove e come sia partito il Cyber attacco anche perché l’evoluzione internet è costante e già si può parlare quasi certamente di un attacco Bot che ha eseguito un programma con codice Mirai.
Oppure..., potrebbe essere stata la stessa RAI visto che le tracce dopo aver superato il cavo sottomarino verso l’India conduco la pista privilegiata verso …!, l'inquisizione globale!
Si prega il Governo italiano di voler collegare  la testa prima di parlare, ricordando che chi semina vento raccoglie tempesta, e i cittadini sono veramente stufi di subire per gli errori fatti da coloro che sono al potere!
La vergogna è la stupidità della RAI già in quest'ultima settimana e stata provata dalla comunicazione riguardo la sonda Schiapparelli che prima di schiantarsi era quasi tutta Italiana per poi divenire costruzione di altri paesi. Quale stupido cinico opportunismo!
L'Italia e un  paese che ritrova il proprio Potere nella  filosofia della inquisizione trasformata in CYBER INQUISIZIONE ! La nuova strategia della politica Italiana che si evince!
Insomma sarebbe ora di cambiare l’aria in RAI. Necessita fare cultura informazione, e non propaganda per i propri interessi personali o cercare di creare il "Divide et impera" per occultare la non trasparenza, le nefandezze di questo Potere ormai decotto e incapace di mantenere l'evoluzione dei tempi!


VERGOGNA!

Sapere AUde!