Translate


Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio. "- Tucidide. Θουκυδίδης, Thūkydídēs -Atene,ca. a.C. 460 a.C.- dopo il 440 a.C. -

27 settembre 2016

Italia al dunque?

Italia al dunque?

Vero cambiamento o la solita illusione.

"Agli uomini si può ordinare di tacere,
ma non di dimenticare, scriveva Tacito"

Già durante la storia della nostra Repubblica abbiamo visto movimenti consapevoli del malgoverno, della corruzione endemica, dal furto della stessa vita perpetuato verso i cittadini dallo Stato, il tutto strutturato strategicamente sulla non trasparenza consapevole.
Non era una richiesta indiretta di trasparenza?
Movimenti che avevano messo al primo posto  le speranze evidenti di una società ormai al limite della sopportazione e stufa di dover subire, come la Lega Lombarda e ora i 5 stelle, partiti puliti, proposti come garanti di un futuro migliore, si sono dovuti scontrare con il destino secolare di Roma caput mundi.
Per la lega è stato evidente, appena giunta a Roma, come avvenne con i Barbari, ha dovuto affrontare la millenaria capacità di coinvolgimento, fino a veder trasformato il loro Leader da persona amante dell’onesta a corrotto opportunista.
Ora i 5 stelle, con la Raggi donna Romana, pertanto, che si presume cosciente della millenaria situazione e, con un Grillo che era giunto prima al successo tramite la RAI per dopo venire emarginato, capace di quella simpatia, di quella empatia conquistatrice di pensieri ancora non costretti dalla prepotenza della RAI. Pertanto, uomo già di potere che conosce i traffici e l’ interferenze dei lobbisti, esperienze che unite ad una suo evidente amore per la la scena. ne fanno un protagonista dei tempi.
Non è un'accisa di ladrocinio?
La giusta e condivisa nella maggioranza del popolo della Sindaca di Roma nel non fare le Olimpiadi è una rottura è importante, anche perché definisce ufficialmente che la trasparenza, sin qui indicata da Renzi, è un fallimento, Questa è una verità evidente ed indiscutibile per le persone che hanno capacita cognitiva e che non si fanno manipolare dalla propaganda della Corte Romana.
Renzi, non unico personaggio di opposizione a questa scelta di “pulizia”, già poco simpatico per aver maltrattato il popolo Italiano, anche con la questione della pubblicità indiretta, oltre averlo sorpreso a raccontare grandissime balle a garanzia di un miglioramento irrealizzato e, come per la questione trasparenza per l’Expo per la quale, non solo non si sanno ancora i rendiconti ma non vi sono analisi d’investimento, precedenti, attuali e futuri oltre alla non Trasparenza d’investimento e di realizzo di questa abbuffata.
EXPO sostenuta dal consenso di alcuni per i pochi spicci, raccomandati raccoglitori delle briciole di un precario posto di lavoro quale compenso, ricambiato fornendo opinioni favorevoli alla gestione non trasparente.
Un sistema Trasparenza Italia che conferma la strategia alla maniera dei furboni, optional da applicare per gestire chi deve guadagnare e andare al potere o no .

La domanda è: quali possibilità ha la Raggi di riuscire a far le pulizie necessarie a reinserire competitivamente nel contesto internazionale quella che fù la seconda potenza industriale europea?
Il ritardo tecnologico che attualmente subiamo è dovuto alla gestione fatta nei confronti dei lavoratori, servito  per arricchire alcune fasce sociali, attraverso un sistema di sfruttamento della non consapevolezza della forza lavoro. Una strategia oggi ormai impossibile se applicata dalla continenza della concorrenzialità globale, considerando la strategia di paesi sottosviluppati dove lo sfruttamento del lavoro arriva a soglie inaccettabili per la cultura in generale.

LA TRASPARENZA:
Per attualizzare le procedure necessarie per ottenere una trasparenza reale necessitano dei mezzi che non abbiamo, e questo Cantone dovrebbe dirlo chiaramente oltre a vivere nel suo ormai trasparente opportunismo.
Non abbiamo amministratori capaci non compromessi e con esperienza, bisognerebbe importarli dal Nor Europa.e poiché la trasparenza è un altissimo rischio per chi la dirige e attua, facendo restare chi ne assumesse l'incarico solo, contro l'attuale sistema endemicamente corrotto, rischierebbe nel gioco di potere di divenire un martire.
Oltre a questo ostacolo , per attuare una effettiva trasparenza necessita una digitalizzazione che lo permetta. Il programma internet Italia è solo un mare di parole e mangia mangia, mancano le strutture, manca l'Intelligenza Artificiale, mancano  quei super computer capaci di elaborare in tempo reale e intervenire, manca una sufficiente conoscenza diffusa per poter usare, la  ormai illusoria, connessione dati per tutti.
Quello che non manca in Italia sono leggi a difesa del potere, gli ostacoli burocrati, i programmi adatti a complicare e non a semplificare la vita. Emerge il mercato nero, la droga di Stato illegale, la prostituzione e il mercato sommerso, insomma la "Roma capoccia der mondo infame".

Inutile entrare oltre nello specifico, in questi anni” il Caffè Sapere Aude!” e tanti altri,  hanno già indicato queste mancanze e anche le correzioni necessarie, ottenendo anche singolarmente contatti per quasi un milione,  tanto che anche Google sta cercando di mettere riparo ad alcune anomalie riguardo dati, statistiche e posizionamenti sui motori di ricerca.
In Italia il grande imbroglio è la legge per i media che li rilega al mero compito di propagandisti di Stato e questo è inammissibile per un paese Democratico.
La realtà è siamo peggiorati anche sul digitale,  poiché quello che c’è è già obsoleto e, quello che dovrebbe venire non arriva.

L’allontanamento dalla Europa è un segno chiaro, al quale risponde con la solita arroganza  il PD attraverso Renzi ormai eco della politica della Destra.
LA DISOCCUPAZIONE:
La tecnologia sposta il lavoro, ne toglie e li ridà in modo diverso evoluto.
La questione della disoccupazione è un'altra scusa per livellare verso il minimo il costo del lavoro e sopprimere la classe media. Questo sta avvenendo confondendo la questione razziale con la questione di provenienza politica economica. Un inganno perpetuato e se analizzato appare probabile strategia un enorme complotta della destra internazionale, questo appare evidente come lo è la mancanza d''intervento diplomatico economico e anche militare in quelle situazioni corrotte dei paesi in via di sviluppo o sottosviluppati esportatori di mano d'opera a basso costo.
Non è una questione di razzismo ma di provenienza economica-politica, non si deve manipolare il popolo indicando l'altruismo quando questo risulta essere un peso che ricade solo su una fascia economica popolare e fornisce benessere e arricchimento a coloro che già ne sono ampiamente partecipi.
La mancanza di considerazione sulla preferibilità nell'assegnare un lavoro ad un cittadino Italiano al posto di assegnarlo ad un cittadino di un altro sistema economico è chiara, non solo quale competitività imposta alle fasce di reddito meno fortunate e già costrette ad una qualità di vita sacrificata, in un processo che avviene attraverso una competitività di libero mercato del lavoro. Il risultato è un sistema che ha quale effetto un arricchimento delle fasce imprenditoriali autonome, capaci di sfruttare l'opportunità, svincolate da una concorrenzialità di libero mercato nel proprio settore di competenza. Questa pertanto è una strategia per ridurre i costi e migliorare notevolmente la qualità di vita delle fasce benestanti a discapito dei più sfortunati.
Nulla da eccepire sul giusto aiuto a chi deve ottenere un rifugio o cerca di migliorare la propria qualità di vita, ma questo non può essere fatto a discapito del popolo che ha lottato per guadagnarsi una qualità di vita leggermente migliore di quella che aveva nel passato.
Questa strategia è stata già applicata in Italia durante lo sviluppo industriale, la FIAT ne è stato un esempio concreto della logica Democristiana (Lobby Vaticane), che allora come oggi persegue in nome di un buonismo cattolico ora made in US.
La struttura sociale deve suddividere equamente i sacrifici evitando di sacrificare ancora chi si è già sacrificato l'accanirsi e il manipolare vecchi pensionati e gente indifesa è l'attuale vigliaccheria di questo Stato.
Lavoratori importati che agiscono conseguentemente al vincolo economico di provvidenza sono disponibili ad accettare una qualità di vita scadente, con retribuzioni basse, sopportate per il sacrificio temporaneo in attesa di rientrare nel proprio sistema economico o illudersi di aver ottenuto un inserimento sociale.
Solo strutture sociali intelligenti e evolute come quella Cinese, Giapponese e pochi altri hanno ottenuto e si sono inserite senza provocare gravi traumi diretti alle fasce più fragili.
impossibile da confondere o far dimenticare.

Un Italia dove le lobby Vaticane hanno imperato e imperano e sono state le promotrici di questa strategia, dove l’arrivo d’immigrati è una forza lavoro sottopagata, abbassando il livello di vita dei cittadini meno fortunati Italiani, attraverso una scuola inutile, la superstizione, il continuo del progetto di corruzione e, la non trasparenza.
Sempre con la benedizione del Santo Padre che non vede, non sente e, non parla su questioni che possono intaccare il benessere di una classe dominante filo Vaticana.
Stiamo vivendo un momento ormai impostato obbligato dove i media stanno conducendoci verso un futuro di benessere per pochi e di schiavitù per i meno fortunati.
Sapere Aude!



Italia al dunque?

Italia al dunque?

Vero cambiamento o la solita illusione.


Già durante la storia della nostra Repubblica abbiamo visto movimenti consapevoli del malgoverno, della corruzione endemica, dal furto della stessa vita perpetuato verso i cittadini dallo Stato, il tutto strutturato strategicamente sulla non trasparenza consapevole.
Non era una richiesta indiretta di trasparenza?
Movimenti che avevano messo al primo posto  le speranze evidenti di una società ormai al limite della sopportazione e stufa di dover subire, come la Lega Lombarda e ora i 5 stelle, partiti puliti, proposti come garanti di un futuro migliore, si sono dovuti scontrare con il destino secolare di Roma caput mundi.
Per la lega è stato evidente, appena giunta a Roma, come avvenne con i Barbari, ha dovuto affrontare la millenaria capacità di coinvolgimento, fino a veder trasformato il loro Leader da persona amante dell’onesta a corrotto opportunista.
Ora i 5 stelle, con la Raggi donna Romana, pertanto, che si presume cosciente della millenaria situazione e, con un Grillo che era giunto prima al successo tramite la RAI per dopo venire emarginato, capace di quella simpatia, di quella empatia conquistatrice di pensieri ancora non costretti dalla prepotenza della RAI. Pertanto, uomo già di potere che conosce i traffici e l’ interferenze dei lobbisti, esperienze che unite ad una suo evidente amore per la la scena. ne fanno un protagonista dei tempi.
Non è un'accisa di ladrocinio?
La giusta e condivisa nella maggioranza del popolo della Sindaca di Roma nel non fare le Olimpiadi è una rottura è importante, anche perché definisce ufficialmente che la trasparenza, sin qui indicata da Renzi, è un fallimento, Questa è una verità evidente ed indiscutibile per le persone che hanno capacita cognitiva e che non si fanno manipolare dalla propaganda della Corte Romana.
Renzi, non unico personaggio di opposizione a questa scelta di “pulizia”, già poco simpatico per aver maltrattato il popolo Italiano, anche con la questione della pubblicità indiretta, oltre averlo sorpreso a raccontare grandissime balle a garanzia di un miglioramento irrealizzato e, come per la questione trasparenza per l’Expo per la quale, non solo non si sanno ancora i rendiconti ma non vi sono analisi d’investimento, precedenti, attuali e futuri oltre alla non Trasparenza d’investimento e di realizzo di questa abbuffata.
EXPO sostenuta dal consenso di alcuni per i pochi spicci, raccomandati raccoglitori delle briciole di un precario posto di lavoro quale compenso, ricambiato fornendo opinioni favorevoli alla gestione non trasparente.
Un sistema Trasparenza Italia che conferma la strategia alla maniera dei furboni, optional da applicare per gestire chi deve guadagnare e andare al potere o no .

La domanda è: quali possibilità ha la Raggi di riuscire a far le pulizie necessarie a reinserire competitivamente nel contesto internazionale quella che fù la seconda potenza industriale europea?
Il ritardo tecnologico che attualmente subiamo è dovuto alla gestione fatta nei confronti dei lavoratori, servito  per arricchire alcune fasce sociali, attraverso un sistema di sfruttamento della non consapevolezza della forza lavoro. Una strategia oggi ormai impossibile se applicata dalla continenza della concorrenzialità globale, considerando la strategia di paesi sottosviluppati dove lo sfruttamento del lavoro arriva a soglie inaccettabili per la cultura in generale.

LA TRASPARENZA:
Per attualizzare le procedure necessarie per ottenere una trasparenza reale necessitano dei mezzi che non abbiamo, e questo Cantone dovrebbe dirlo chiaramente oltre a vivere nel suo ormai trasparente opportunismo.
Non abbiamo amministratori capaci non compromessi e con esperienza, bisognerebbe importarli dal Nor Europa.e poiché la trasparenza è un altissimo rischio per chi la dirige e attua, facendo restare chi ne assumesse l'incarico solo, contro l'attuale sistema endemicamente corrotto, rischierebbe nel gioco di potere di divenire un martire.
Oltre a questo ostacolo , per attuare una effettiva trasparenza necessita una digitalizzazione che lo permetta. Il programma internet Italia è solo un mare di parole e mangia mangia, mancano le strutture, manca l'Intelligenza Artificiale, mancano  quei super computer capaci di elaborare in tempo reale e intervenire, manca una sufficiente conoscenza diffusa per poter usare, la  ormai illusoria, connessione dati per tutti.
Quello che non manca in Italia sono leggi a difesa del potere, gli ostacoli burocrati, i programmi adatti a complicare e non a semplificare la vita. Emerge il mercato nero, la droga di Stato illegale, la prostituzione e il mercato sommerso, insomma la "Roma capoccia der mondo infame".

Inutile entrare oltre nello specifico, in questi anni” il Caffè Sapere Aude!” e tanti altri,  hanno già indicato queste mancanze e anche le correzioni necessarie, ottenendo anche singolarmente contatti per quasi un milione,  tanto che anche Google sta cercando di mettere riparo ad alcune anomalie riguardo dati, statistiche e posizionamenti sui motori di ricerca.
In Italia il grande imbroglio è la legge per i media che li rilega al mero compito di propagandisti di Stato e questo è inammissibile per un paese Democratico.
La realtà è siamo peggiorati anche sul digitale,  poiché quello che c’è è già obsoleto e, quello che dovrebbe venire non arriva.

L’allontanamento dalla Europa è un segno chiaro, al quale risponde con la solita arroganza  il PD attraverso Renzi ormai eco della politica della Destra.
LA DISOCCUPAZIONE:
La tecnologia sposta il lavoro, ne toglie e li ridà in modo diverso evoluto.
La questione della disoccupazione è un'altra scusa per livellare verso il minimo il costo del lavoro e sopprimere la classe media. Questo sta avvenendo confondendo la questione razziale con la questione di provenienza politica economica. Un inganno perpetuato e se analizzato appare probabile strategia un enorme complotta della destra internazionale, questo appare evidente come lo è la mancanza d''intervento diplomatico economico e anche militare in quelle situazioni corrotte dei paesi in via di sviluppo o sottosviluppati esportatori di mano d'opera a basso costo.
Non è una questione di razzismo ma di provenienza economica-politica, non si deve manipolare il popolo indicando l'altruismo un peso che ricade solo su una fascia economica popolare e fornisce benessere e arricchimento a coloro che già ne sono ampiamente partecipi.
La mancanza di considerazione sulla preferibilità nell'assegnare un lavoro ad un cittadino Italiano al posto di assegnarlo ad un cittadino di un altro sistema economico è chiaro non solo quale competitività elementare ma come strategia per ridurre i costi e migliorare notevolmente la qualità di vita delle fasce benestanti a discapito dei più sfortunati.
Lavoratori importati che conseguentemente al vincolo economico di provvidenza sono disponibili ad accettare una qualità di vita scadente con retribuzioni basse sopportate per il sacrificio temporaneo in attesa di rientrare nel proprio sistema economico.
impossibile ad confondere o far dimenticare.
Un Italia dove le lobby Vaticane hanno imperato e imperano e state le promotrici di questa strategia, dove l’arrivo d’immigrati è una forza lavoro sottopagata, abbassando il livello di vita dei cittadini meno fortunati Italiani, attraverso una scuola inutile, la superstizione, il continuo del progetto di corruzione e, la non trasparenza.
Sempre con la benedizione del Santo Padre che non vede, non sente e, non parla su questioni che possono intaccare il benessere di una classe dominante filo Vaticana.
Stiamo vivendo un momento ormai impostato obbligato dove i media stanno conducendoci verso un futuro di benessere per pochi e di schiavitù per i meno fortunati.
Sapere Aude!



18 settembre 2016

Ci aspettavamo un settembre duro, ma siamo solo all'inizio?

Ci aspettavamo un settembre duro, ma siamo solo all'inizio?

Nella dissintonia dei media Italiani stiamo affrontando questo preoccupante, tragico, autunno del 2016. 
Dal punto di vista umanistico le più importanti vicende riguardano la morte e, pertanto la vita nei suoi fondanti valori i universali,  nel domandarci se è più importante l’uomo, inteso come essere umano o i soldi,  intesi nel loro insieme economico. 
Sono echi di morte,  da quella dell’operaio di Piacenza investito da un camion della GSL durante uno sciopero,  ma anche quelle di Taranto e altri. 
L’ assassinio di Piacenza è emblematico poiché è già passato nel grande dimenticatoio, questo ci deve far riflettere su come la magistratura si sia mossa, quando un operaio del picchetto è stato ammazzato, volontariamente o  involontariamente, e quali siano stati gli istigatori di questo indiscutibile delitto  già dimenticato;  come lo sono I morti per infortuni sui luoghi di lavoro, dall'inizio dell’anno al 31 agosto sono stati 433, dal 2008 +6,5%,  morti che sono  base della nostra economia.
Poi la morte del presidente  Ciampi  a 95 anni longevità  indicatrice di benessere e della  poca fatica fatta in vita. Decesso  che ha “stupito” i media, al solito prodighi di ampie positività pseudo nazionaliste, dimenticandosi  che  sotto la reggenza dei Clinton nella fase in cui aveva un grande peso politico, Ciampi sostenne la guerra per il Kosovo,  quinta più grande riserva al mondo di lignite, stimata in circa 12 miliardi di tonnellate con un potenziale di produzione di  2,5 milioni di litri di carburante al giorno che può raggiunge i 5 milioni di litri. 
Uno de tanti affari e non il solo di questa sporca guerra e,  visto la mancata trasparenza si può solo ipotizzare quali tasche arricchisce,  non del popolo Italiano!. 
Certo, sarebbe interessante domandare ai  bambini della ex Jugoslavia lo stato di  terrore, del panico, dell’angoscia, della disperazione, in cui hanno vissuto  quei momenti  e chissà loro, oggi come lo ricordano! E 'impossibile cancellare queste azioni con una scusa o cercare di nasconderli alla storia.
Tra i potenti  comunque bisogna riconoscergli la diplomatica Laicità strutturata su una educazione formata dai Gesuiti e nella limitata  ambiguità delle sue parole. Uno tra i  migliori Presidenti Italiani.

Mentre  i mercati segnano un profondo rosso, anche se dal 2012 sono sempre in continua crescita,  un ulteriore scricchiolio giunge da Bratislava quando il presidente francese Francois Hollande ha detto in una dichiarazione pubblicata su Facebook che  parlare di una separazione, significa un ritorno ai confini, alla fine della libera circolazione, la fine della solidarietà, l'abbandono della moneta unica. 
La brutta sensazione è traboccata quando il Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi non è stato in grado di tenere una conferenza stampa congiunta con Hollande e il cancelliere tedesco Angela Merkel, perché non era d'accordo con loro. 
Per Renzi, che affronta il referendum ormai sempre più contrario alla sua persona,  proprio nel momento in cui il nostro paese ha il secondo più alto carico di debito nella zona euro e si trova in prima linea per gli arrivi di rifugiati provenienti da Africa,  ed è senza un progetto concreto e attuabile,   anche se  Renzi e/o le sue lobby vengono sponsorizzai dagli US,  sarà difficile.
Renzi ha dichiarato: "Non sono soddisfatto delle conclusioni" del vertice "sulla crescita e sulla migrazione" e per questo motivo "Non posso tenere una conferenza stampa con Merkel e Hollande, non condividere le conclusioni come fanno", e poi ha detto poco dopo il vertice finito, riguardo al progresso che è stato fatto in materia di migrazione "è un volo di fantasia."
Come se lui avesse delle non fantasie da proporre! Così è parlare a vanvera, e questo lo può fare con il popolo Italiano obbligato ad ascoltarlo,  ma in un contesto internazionale è ridicolo, tanto è che la comunicazione internazionale non ne ha preso quasi atto.
Importante a Bratislava,  è stata la  proposta  di creare l'unione di difesa dell'Unione europea,  purtroppo  gli Stati Uniti non accetteranno mai un forte partner europeo all'interno della NATO in quanto potrebbe divenire una  sfida politica per l'architettura di sicurezza di tutta la civiltà occidentale, spostando verso il mercato interno Europeo gli investimenti  di armenti dagli US verso l’Europa.  Ricordando i vari scandali e corruzione subiti in Italia a questo riguardo  ben possiamo comprendere quale sia la linea Italiana!
Il nostri paese sta vivendo in un insieme di contraddizioni frutto di gestioni governative corrotte e non trasparenti, dipendenti da altri,  in un ritardo sociale di quasi 40 anni,  la mancanza di concorrenzialità tecnologica e la non trasparenza, in un insieme sociale condizionato da superstizione e omertà. 
L’uscita dalla Europa ci trasporterebbe verso periodi  più bui degli attuali,  imponendo al popolo ancor più dominazione.  Spostandoci verso una logica di sacrifici programmati delle classi povere come già è in atto,  per rientrare nell'influenza, attraverso il controllo del Vaticano, di “qualche”  super potenza dominante che già si sta facendo avanti. come per l'ambasciatore USA  nelle sue pericolosissime dichiarazioni impertinenti per il prossimo referendum di appoggio al Renzi, tanto fortemente pericolose che lo stesso ambasciatore dovrebbe essere richiamato nel suo paese!
I giochi sono in atto,  denaro, soldi,  mafia e Vaticano, sono le chiavi del potere, il futuro è sempre più incerto e,  mentre il costo della vita, del mangiare, del sopravvivere,   cresce in  modo esagerato e tutto  sta divenendo insopportabile, i mass media si prodigano a negare i fatti obbligando la gente a tacere per paura, disinteresse, ignoranza.
Trovare ottimismo, guardando la situazione in modo indipendente è difficile, quando la libertà ci viene levata con gesti significativi come il canone imposto per la RAI di cui ancora la coscienza collettiva non ha preso atto della gravità del gesto imposto, o ha paura, distratta da coloro dovrebbero guidarla verso il giusto democratico pensiero. 
Una situazione in analogia con passate situazioni Sud Americane.
Ora parole come Libertà, Europa, Evoluzione,  Unità, si stanno perdendo significato.come stà perdendo significato la parola Democrazia.
W L'EUROPA, UNITA,INDIPENDENTE E, LAICA!